SUGLI ANGELI E SUI DEMONI (decima parte -il “Testamento di Salomone”-)

SUGLI ANGELI E SUI DEMONI (decima parte -il “Testamento di Salomone”-)

Un demone femminile affine alle Empuse, e che quindi rientra nell’ambito dei vampiri “astrali” (ovvero entità o umane disincarnate o spiriti di grado inferiore) è “Onoskelis”, nome che significa “gamba d’asino” e che pertanto la qualifica sia per l’aspetto, sia per il comportamento come un’entità vampirica. Questo demone compare nel… Continua a leggere
SUGLI ANGELI E SUI DEMONI (nona parte – le Empuse)

SUGLI ANGELI E SUI DEMONI (nona parte – le Empuse)

In alcune aree dell’Italia meridionale, e segnatamente in Sicilia, l’orchessa-strega antropofaga, dotata di spiccati caratteri animaleschi, ha spesso il nome di “Mamma-Draga” (o “Mammadraga”), per quanto questo essere non sembri avere nulla del drago in senso proprio; ad essa è talvolta attribuito un compagno (“Mammo-Drago”), il quale tuttavia, anche quando… Continua a leggere
SUGLI ANGELI E SUI DEMONI -ottava parte (Lamia, Mormò)-

SUGLI ANGELI E SUI DEMONI -ottava parte (Lamia, Mormò)-

Con il nome di Lilith presenta una notevole somiglianza quello di Dalila, la donna che secondo la narrazione biblica (Giudici, 16) aveva tradito Sansone, del quale era l’amante, privandolo della fluente chioma in cui risiedeva il segreto della sua forza prodigiosa, e consegnandolo ai Filistei. In entrambi i termini compare… Continua a leggere
SUGLI ANGELI E SUI DEMONI (settima parte -Lilith)*

SUGLI ANGELI E SUI DEMONI (settima parte -Lilith)*

*(NB: per motivi tecnici la sesta parte verrà pubblicata più avanti). Il timore per l’autonomia femminile e la contrapposizione, potenziale o attuale, tra figure muliebri indipendenti con il mondo androcentrico e la supremazia maschile, che relega le donne ad una funzione subordinata a quella dell’uomo, si concreta talvolta in inquietanti… Continua a leggere
I SABEI DI HARRAN -seconda parte-

I SABEI DI HARRAN -seconda parte-

Altre notizie sui Sabei ed i loro culti si trovano nella “Cosmographia” del geografo arabo Shams ad-Din ad-Dimashqi (1256-1327), in cui sono descritti la forma dei templi, il colore degli ornamenti, il materiale di cui erano fatti i simulacri, i sacrifici offerti ai diversi pianeti; sappiamo inoltre che i seguaci… Continua a leggere
I SABEI DI HARRAN -prima parte-

I SABEI DI HARRAN -prima parte-

Nella ricerca precedente, trattando della religione del Mandei, abbiamo accennato ai “Sabei di Harran”, setta con la quale essi talora sono stati confusi. Di questa setta misteriosa si hanno poche notizie certe e non si sa neppure se nelle fonti che ne parlano, quasi sempre in termini piuttosto generici, con… Continua a leggere
L’ENIGMA DI MAYDA, L’ISOLA “FANTASMA”

L’ENIGMA DI MAYDA, L’ISOLA “FANTASMA”

E’ risaputo che nel passato siano talvolta avvenute sia rapide emersioni di nuove isole, sia altrettanto rapide sparizioni di terre emerse. Uno degli esempi più conosciuti di isole scomparse è senza dubbio l’isola di Thera, peraltro inabissatasi solo in parte, a causa dell’eruzione,- verificatasi secondo le ipotesi più probabili intorno al 1600-1650 a.C.-, di… Continua a leggere
OSSERVAZIONI SULLA NASCITA DEL CRISTIANESIMO -appendice seconda (la “SANTA SINDONE”)- seconda parte

OSSERVAZIONI SULLA NASCITA DEL CRISTIANESIMO -appendice seconda (la “SANTA SINDONE”)- seconda parte

Talora al centro del “patibulum” veniva predisposta una cavità che serviva a incastrare il palo trasversale alla sommità dello “stipes”, così che la croce che ne risultava aveva una forma simile alla lettera greca T (è pertanto è detta “croce a Tau”), o -con termine coniato da Giusto Lipsio (1) nel suo trattato… Continua a leggere
LE FRASI PALINDROME IN GRECO E IN LATINO -prima parte-

LE FRASI PALINDROME IN GRECO E IN LATINO -prima parte-

Com’è noto, una frase palindroma può essere letta in identico modo sia in un senso che nell’altro e pertanto risulta carica di un singolare potere evocativo. La scoperta è l’uso delle frasi palindrome sono senza dubbi assai antichi e se ne hanno esempi fin dalle epoche più remote e nelle più… Continua a leggere
ENIGMI, MISTERI E PARADOSSI -sesta parte- (le “defixiones”)

ENIGMI, MISTERI E PARADOSSI -sesta parte- (le “defixiones”)

Queste enigmatiche parole hanno ricevuto diversi tentativi di spiegazione e interpretazione più o meno fondati. Clemente di Alessandria nella sua opera “Stròmata” (V, 8) ci fa sapere che: “Un discepolo di Pitagora, Andròcide, dichiara che lettere chiamate “Efesie”, universalmente conosciute, sono degli autentici “simboli”: “Askion” significa “l’oscurità” [α privativo +… Continua a leggere