L’AFFASCINANTE STORIA DELL’ALBERO DI NATALE -prima parte-

L’AFFASCINANTE STORIA DELL’ALBERO DI NATALE -prima parte-

L'”Albero di Natale”, divenuto per eccellenza l’emblema “laico” delle festività natalizie, trae in realtà le sue lontane origini da un simbolismo mistico-religioso, che si lega da un lato al solstizio d’inverno, il quale assume in diverse civiltà e cultura un valore pregnante di rinascita, di rinnovamento delle energie cosmiche connesse all’inizio... Continua »
BREVE STORIA DELLA GALLINA E DEL GALLO DOMESTICI -prima parte-

BREVE STORIA DELLA GALLINA E DEL GALLO DOMESTICI -prima parte-

“…L’ale/ battendo esulta nella chiusa stanza/ la gallinella, ed al balcon s’affaccia/ l’abitator de’ campi, ed il Sol che nasce/ i suoi tremuli rai fra le cadenti/ stille saetta…”: cosi si apre un celebre idillio di Giacomo Leopardi, “La vita solitaria”: da questi versi prende inizio la nostra nuova trattazione dedicata a... Continua »
SULLA TASSONOMIA DELLE SPECIE ANIMALI E VEGETALI (seconda parte)

SULLA TASSONOMIA DELLE SPECIE ANIMALI E VEGETALI (seconda parte)

A seguito dell’avanzamento degli studi biologici e naturalistici dopo la scomparsa di Linneo, la classificazione da lui ideata fu più volte ritoccata e modificata e alle categorie in essa contemplate altre ne furono aggiunte, quali il “tipo”, che ha il suo fondamento nelle affinità della struttura morfologica delle specie, -e che nel... Continua »
SULLA TASSONOMIA DELLE SPECIE ANIMALI E VEGETALI (prima parte)

SULLA TASSONOMIA DELLE SPECIE ANIMALI E VEGETALI (prima parte)

Le differenze di forma, di organizzazione e di struttura tra le specie vegetali e animali sono tanto complesse e profonde che per poterne comprendere le molteplici interrelazioni e gli adattamenti all’ambiente fin dall’antichità i naturalisti hanno tentato di introdurre una classificazione dei gruppi di esseri viventi, onde stabilire la posizione di ciascun... Continua »
L’ASINO E IL BUE NEL PRESEPE -prima parte-

L’ASINO E IL BUE NEL PRESEPE -prima parte-

Com’è noto, della presenza di un bue e di un asino nel luogo della natività di Cristo non si fa cenno nei vangeli canonici. Pur tuttavia essi appaiono fin dalle prime rappresentazioni di questo tema, ovvero fin dal IV secolo (1), per cui se ne deve dedurre che esistesse una tradizione extra-canonica nella quale era ricordata... Continua »
INCENSO E MIRRA, GLI AROMI CHE SCRIVONO NELL’ARIA (terza parte)

INCENSO E MIRRA, GLI AROMI CHE SCRIVONO NELL’ARIA (terza parte)

Con il governo di Areta IV Filopàtore (9 a. C.-39 d. C.), successore di Obodas III, lo stato nabateo, e Petra in particolare, toccarono l’apice delle proprie fortune. Si stima che in quel periodo la capitale del regno contasse circa 30.000 abitanti; in esso si ebbe la maggiore fioritura artistica ed architettonica e vi... Continua »
INCENSO E MIRRA, GLI AROMI CHE SCRIVONO NELL’ARIA (seconda parte)

INCENSO E MIRRA, GLI AROMI CHE SCRIVONO NELL’ARIA (seconda parte)

Più ampie informazioni sull’incenso, sulla sua produzione e sulle vie attraverso le quali giungeva nei porti posti sulle coste del Mar Mediterraneo e da lì veniva poi trasportato via mare in Europa, ci fornisce Plinio il Vecchio, della cui testimonianza ci siamo spesso avvalsi e che ci ha lasciato la più vasta enciclopedia di... Continua »
INCENSO E MIRRA, GLI AROMI CHE SCRIVONO NELL’ARIA (prima parte)

INCENSO E MIRRA, GLI AROMI CHE SCRIVONO NELL’ARIA (prima parte)

Dell’incenso e della sua importanza nell’antichità per i molteplici usi sacri e profani abbiamo già trattato in una lungo excursus nell’articolo riguardante la Fenice, -la quale, come abbiamo visto, sia nella vita, sia nella morte, sia nella rinascita, è in stretta relazione con la pianta e la preziosa resina che se... Continua »
ANIMALI FANTASTICI E MISTERIOSI (il Borametz, il Caradrio, la Crocotta e la Leucrota)

ANIMALI FANTASTICI E MISTERIOSI (il Borametz, il Caradrio, la Crocotta e la Leucrota)

IL “BORAMETZ”, L'”AGNELLO VEGETALE” Il missionario francescano Odorico da Pordenone (1286-1331 circa), il quale tra il 1316 e il 1328 percorse ed esplorò le contrade della Persia e dell’Asia centrale, nella sua relazione del viaggio da lui compiuto, dettata al confratello Guglielmo da Solagna, riferisce una curiosa notizia secondo la quale nella regione... Continua »